cosa è il polipropilene

Le nostre lampade sono realizzate in fogli di polipropilene da 500 micron. Il polipropilene è molto utilizzato nell'industria per oggetti di uso comune, dagli zerbini agli scolapasta per fare alcuni esempi, sono fatti di polipropilene. Altri esempi di utilizzo del polipropilene sono: i cruscotti degli autoveicoli ed i paraurti, i tappi e le etichette delle bottiglie di plastica, le reti antigrandine, le custodie dei CD, le capsule del caffè, i bicchierini bianchi di plastica per il caffè. Il peso è di 900 kg/m³ e il punto di fusione è spesso oltre i 165 °C.

 

Il Polipropilene può essere rilavorato ed essere riciclato tre volte, senza che si abbia un significativo cambiamento.

 

 Scheda Tecnica PPB.MM e PPST.MM da 200 a 1500my

  

 Descrizione

 

Foglio estruso in polipropilene idoneo per la stampa, la saldatura e l’incollaggio; fornito con una finitura sabbiata fine da entrambi i lati ( S / S), in un’ampia gamma di colori.

 

Componente base

 

Polipropilene

 

Principali applicazioni

 

Cartotecnica, espositori, imballaggio, stampe, etc. Adatto per flessografia, serigrafia, digitale e metodi di stampa off-set.

 

Peso specifico teorico apparente

 

0.92 g/cm3

 

Coefficiente di dilatazione lineare

 

Valore compreso tra 100-200 μ/°C/m

 

Trattamenti di nobilitazione

 

Trattamento corona: il foglio è trattato su entrambi i lati al fine di massimizzare l’adesione dell’inchiostro da stampa e delle colle. Valore all’ estrusione: 46 Dynes. Il trattamento corona tende a decadere naturalmente nel tempo. Si raccomanda di stoccare il prodotto a temperature comprese tra 5°C e 30°C in modo tale da mantenere le caratteristiche di prodotto il più a lungo possibile. Se correttamente stoccato, il materiale può essere efficacemente stampabile fino a 6/8 mesi dall’estrusione. Raccomandiamo come buona pratica la verifica del trattamento corona e della compatibilità con l’inchiostro prima di procedere alla stampa. Nel caso in cui il trattamento corona dovesse decadere sotto i 40 dynes potrebbe essere necessario, a seconda del tipo di stampa la preventiva applicazione di un primer.

 

Si consiglia inoltre l’utilizzo di inchiostri speciali per materiali non assorbenti. Per la stampa UV, consultare il fornitore d’inchiostro per consigli specifici.

 

Temperatura di utilizzo

 

Si raccomanda di utilizzare le lastre a temperature comprese tra 5°C e 30°C. Prima di procedere ad ulteriori lavorazioni assicurarsi che il materiale raggiunga una temperatura superiore ai 15°C in ogni suo punto.

 

Resistenza chimica

 

Il polipropilene è resistente all’acqua, agli oli, grassi, soluzioni saline, e anche a soluzioni acide e alcaline a temperature inferiori a 60°C. Il PP non va messo in contatto con sostanze fortemente ossidanti. Ondulazioni possono essere generate da un attacco prolungato di idrocarburi alifatici, aromatici e clorurati.

 

Riciclabilità

 

Le lastre in Polipropilene GDC sono riciclabili al 100%.

 

Requisiti legislativi

 

Conformità alla legge sugli imballi in merito al contenuto di metalli pesanti (Direttiva imballi 94/ 62/CE).

 

Conformità al Regolamento REACH (Reg. 1907/2006/CE).

 

Idoneità al contatto alimentare in accordo al DM 21.03.1973 e successivi adeguamenti e Reg. 10/2011 e successivi adeguamenti su richiesta, da richiedere in fase di preventivo.

 

Scheda di sicurezza: questo prodotto non rientra nella classe di sostanze per cui è previsto l’obbligo di emissione di una scheda di sicurezza. (Reg. 1907/2006/CE).